Appalti truccati a Foggia, torna libero l’ex dg del Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli

Il Tribunale del Riesame di Bari ha revocato gli arresti domiciliari nei confronti di Vitangelo Dattoli, l’ex direttore degli Ospedali riuniti di Foggia, arrestato il 13 dicembre, difeso dall’avvocato Antonio La Scala. Ne dà notizia Repubblica.

Dattoli era agli arresti domiciliari dal 13 dicembre scorso perché accusato di aver “manipolato” una gara d’appalto relativa al servizio di trasporto aereo di organi ed equipe medica cercando di favorire l’Alidaunia.

Oltre a lui erano finiti agli arresti domiciliari l’imprenditore Roberto Pucillo e la figlia Roberta Valentina; il cognato Antonio Apicella; il dirigente degli Ospedali riuniti Costantino Quartucci; la dirigente dell’Asl Foggia Rita Acquaviva. A vario titolo sono accusati di turbata libertà degli incanti, turbata libertà di scelta del contraente, falso ideologico.

Secondo il Gip infatti l’ex Dg ha ammesso “di aver ricevuto presso la stazione ferroviaria di Foggia un appunto scritto da Pucillo” in merito a delle osservazioni sui costi di posizionamento  affermando di essersi “attivato solo per evitare contenziosi con gli stessi Pucillo”.

Inoltre Dattoli, si legge nel dispositivo, “non ha negato la conoscenza dei soggetti (Fragasso Giuseppe, gli ingegneri Stefanelli e La Macchia) formalmente coinvolti (o già coinvolti) nella gara per il nuovo assetto del policlinico Riuniti di Foggia, gara che sarebbe in un binario morto soltanto per mera affermazione dell’interessato”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...