Il ri-lancio di Roseto Valfortore | Nuovi finanziamenti per il piccolo borgo dei monti dauni

Roseto Valfortore ri-lancia la sua immagine di piccolo ma intrigante borgo antico,  grazie al progetto I.T.A.S.C., risultato assegnatario dei fondi relativi al “Bando Borghi e Centri Storici” indetto dal MIBACT e finalizzato alla riqualificazione e valorizzazione turistico-culturale dei piccoli comuni fino a 5.000 abitanti.
I.T.A.S.C. (Innovazione Turismo Accessibilità Sostenibilità Competitività) nasce per volontà dell’Amministrazione Comunale, con l’intento di rielaborare e promuovere il ri-lancio dell’immagine turistica di Roseto Valfortore per immetterla in un circuito turistico-economico nazionale.
La Vision, ovvero lo scenario futuro del piccolo borgo, è sempre più legata alle potenzialità già espresse e ancora latenti, del suo patrimonio culturale e ambientale.
Attraverso un percorso di analisi e partecipazione pubblico/privata, l’Amministrazione intende ri-lanciare il potenziale storico/culturale/paesaggistico dell’intero territorio comunale ponendo al centro dello sviluppo il turismo, considerato come elemento in grado di contribuire alla gestione durevole delle risorse paesaggistico/culturali  e di produrre benessere socio/economico  per l’intera comunità.
La realizzazione della Vision, si basa fondamentalmente su 3 principi trasversali quali la sostenibilità, l’innovazione e l’accessibilità.
Le risorse storico/culturali e ambientali, rappresentano per il comune di Roseto V. il patrimonio genetico dei suoi abitanti.
Per questo motivo l’Amministrazione Comunale intende ampliare l’offerta delle destinazioni turistiche del suo territorio con la proposta di nuovi tematismi, per renderla più sostenibile e più competitiva e a tal fine promuove il potenziamento e la valorizzazione del 𝗦𝗲𝗻𝘁𝗶𝗲𝗿𝗼 𝗙𝗿𝗮𝘀𝘀𝗮𝘁𝗶,  una nuova forma di percorrenza alternativa, quale strumento di conoscenza capillare e ramificata della storia e del territorio e la valorizzazione e conservazione sostenibile del borgo antico con la riqualificazione di unità abitative da destinare a 𝗰𝗼-𝗵𝗼𝘂𝘀𝗶𝗻𝗴.
La strategia di sviluppo proposta nel progetto I.T.A.S.C. vuole essere innovativa ma allo stesso tempo coerente e sostenibile entro gli obiettivi di tutela e conservazione, assicurare la continuità della memoria collettiva, del senso dei luoghi e coniugare l’integrazione del patrimonio comune con la necessità di innovazione e competitività del territorio.
Il processo di rivitalizzazione costituisce il volano di una nuova attrattività e il conseguente rilancio socio-economico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...