CASTELNUOVO DELLA DAUNIA (FG). DUE PERSONE ARRESTATE IN FLAGRANZA PER FURTO AGGRAVATO

Nella mattinata di domenica 03 ottobre, i militari della Stazione Carabinieri di Castelnuovo della Daunia hanno messo a segno un importante colpo traendo in arresto in flagranza di reato di furto aggravato due sanseveresi, un 49 enne ed un 44 enne, entrambe noti alle Forze di Polizia, in “trasferta” nelle campagne del piccolo comune dauno.

I due sono stati colti nella piena flagranza del reato, essendo stati rinvenuti dai militari all’interno dell’area del Consorzio di Bonifica della Capitanata, mentre già avevano smontato dalle tubature ivi presenti una notevole quantità di componenti in ferro, in parte già pronti per essere caricati nella vettura di uno dei due, che gli inquirenti hanno trovato a breve distanza dal luogo.

Si tratta, come detto, di un’azione mirata dei carabinieri del piccolo centro, poiché numerose erano state le segnalazioni e le denunce, relative a varie razzie di materiale ferroso, perpetrate, nei giorni passati, ai danni dell’impianto del citato Consorzio, azioni delittuose tali da mettere a serio repentaglio l’intero sistema di rifornimento di acque per uso irriguo che serve tanta parte della capitanata.

I militari, a seguito di specifici servizi, nella mattinata di domenica in un accorto giro di ricognizione, notavano la presenza di un’autovettura sospetta, anch’essa già oggetto di segnalazioni e già emersa quale “tratto di unione” con altri episodi delittuosi verificatisi ai danni del medesimo impianto; la vettura era parcheggiata in prossimità dell’area del Consorzio e, senza indugio, i carabinieri hanno fatto scattare il piano di azione.

Con estrema rapidità e determinazione hanno colto in flagranza i due prevenuti, non lasciando loro alcuna possibilità di fuga.

All’esito di perquisizione veicolare e personale, i rei sono stati ritrovati in possesso di una cospicua quantità di pinze, cacciaviti, chiavi inglesi ed altri arnesi atti allo scasso, nonché di passamontagna, cappellini di lana e guanti da lavoro, tutto posto sotto sequestro.

A seguito dell’arresto i due sono stati posti agli arresti domiciliari misura confermata all’esito dell’udienza di convalida celebratasi nella mattinata odierna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...