Due ore nell’inferno di Campomarino

Un fine settimana in fiamme provocato nelle zone marittime di capitanata. Il forte caldo ha portato il turismo a spostarsi dalle città per godersi le calde temperature sotto l’ombrellone nel tranquillo relax, o per lo meno l idea era quella, ma non è stato proprio così una domenica da dimenticare quella di ieri dove le fiamme provocate dall’incendio inaspettato, nel pomeriggio hanno messo ad alto rischio i bagnanti, nella località di Campomarino, le fiamme sono partite dalla pineta, toccando le zone residenziali dei camping, creando agitazione e panico ai vacanzieri che hanno trovato fuga verso il mare. I roghi sono stati diversi tra via Einaudi e via delle rose dove i turisti, hanno cercato di respingere le fiamme con le pompe d d’acqua dai loro giardini, nell attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco . Ma non finisce qui, altri 3 incendi hanno bruciato ettari di vegetazione garganica. A Vieste, il fuoco è divampato dalla mattinata di ieri bruciando i pini d’Aleppo, il vento forte ha contribuito ad alimentare i roghi toccando anche la località Focareta.
A smorzare le fiamme, l’intervento dei vigili del fuoco, della protezione civile, dell’arif e dei carabinieri forestali che nel primo pomeriggio sono dovuti intervenire anche in località Resega, dove il fuoco ha ripreso fortemente a divagare.

Angelica D’Andola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...