San Severo, bimbo ferito nell’agguato trasferito a Bari

Policlinico di Bari, piazza Giulio Cesare 11

È stato trasferito ieri sera a Bari il bambino di sei anni colpito da un proiettile a San Severo (Foggia) nell’agguato in cui è rimasto ucciso lo zio, il pregiudicato Matteo Anastasio, durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio. Lo rende noto il Policlinico di Bari, precisando che «le sue condizioni rimangono critiche». Sottoposto a intervento neurochirurgico alla colonna vertebrale, il 12 luglio all’ospedale Riuniti di Foggia, il bambino è stato trasferito ieri sera in elicottero al Policlinico di Bari, da dove è stato portato in ambulanza all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII e ricoverato nel reparto di Rianimazione. Il piccolo è stato stabilizzato e sottoposto a una trasfusione di sangue. Al momento resta «in coma farmacologico e sottoposto a ventilazione assistita. È seguito da un’équipe multidisciplinare composta da rianimatori, chirurghi pediatrici e neurochirurghi», precisa il Policlinico.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...