Il Concorso Giordano chiude con i Solisti e 100 mila visualizzazioni online

Si è chiusa nel weekend con la proclamazione dei vincitori delle varie categorie della sezione “Solisti” la tredicesima edizione del Concorso nazionale musicale “Umberto Giordano”. La kermesse si è svolta per la prima volta solo online per i “Solisti” nei giorni 8 e 9 maggio e in parte dal vivo con le audizioni al Teatro del Fuoco di Foggia dei batteristi e dei cantanti, ma sempre senza pubblico, nel rispetto delle restrizioni anti-contagio. Tutte le selezioni sono state seguite in diretta streaming da migliaia di persone, con circa 100mila visualizzazioni totali, comprendendo i video pubblicati sulle pagine social dedicate.

Il contest è stato organizzato dall’Associazione musicale “Suoni del Sud” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia e il Teatro Umberto Giordano.

“È stata un’edizione storica, come l’ha definita Maxx Furian, presidente di giuria della sezione Drums, poiché non solo abbiamo avuto un numero incredibile di iscritti (68 solo per la batteria, cosa che non si registra spesso in altri contest), ma anche per essere riusciti a proporre un vero e proprio talent show, paragonato alle più grandi produzioni televisive, grazie alla collaborazione con la Warning Film e la Sps (Servizi per lo spettacolo) di Massimo Russo”, commenta soddisfatto Lorenzo Ciuffreda, direttore artistico del Concorso.

Il Talent Voice, che quest’anno ha avuto come presidente di giuria Red Canzian, da solo ha totalizzato oltre 10mila visualizzazioni, con migliaia di condivisioni di immagini e post sui social.

“Venendo da un periodo di chiusure ed incertezze dovute all’emergenza pandemica,  pur avendo notato l’incremento delle iscrizioni, con partecipazioni da quasi tutta l’Italia e dall’estero (abbiamo avuto una finalista che si è esibita live collegata da Miami) per le sole tre sezioni in gara, rispetto alle solite cinque, non immaginavamo un simile successo, che va condiviso con i nostri partner: Premio 10 e lode, Amici della Musica di Foggia e Premio Clemente Santangelo, i nostri sponsor, la Provincia di Foggia, nella persona del presidente Nicola Gatta, ed infine il Teatro del Fuoco”, aggiunge Gianni Cuciniello, presidente del contest.

In 260 hanno partecipato alle selezioni dei “Solisti” inviando una video performance che è stata valutata in diretta dalla giuria composta da affermati musicisti, quali il noto pianista concertista Luigi Fracasso, il violinista Raffaele De Sanio, docente al Conservatorio di Foggia, e il clarinettista Pino Lentini, docente al Conservatorio di Campobasso, affiancati dagli organizzatori.

Matteo Maurizio Santamaria è il vincitore del Premio Giuseppe Caputo, attribuito alla migliore interpretazione strumentale, e Michela Di Noia del Premio Marinella Palmieri, che consiste in una borsa di studio di 200 euro. I premi saranno consegnati durante il concerto estivo organizzato dal Concorso.

I migliori tra i primi classificati prenderanno parte alla stagione concertistica degli Amici della Musica di Foggia che si svolgerà a settembre al Teatro Giordano.

“Ci complimentiamo con tutti i partecipanti – dichiarano Ciuffreda e Cuciniello – e ringraziamo sentitamente i genitori, i docenti e le scuole che hanno iscritto i loro allievi a queste edizione online. Siamo stati i primi a dire che la musica a Foggia non si è mai fermata, sempre con la speranza che si potesse tornare presto ad ascoltarla dal vivo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...