Trinitapoli: sgomberate case popolari occupate abusivamente

Nella giornata di ieri in Trinitapoli (BT), è stato eseguito uno sgombero coattivo di 5 unità immobiliari di edilizia residenziale popolare, di proprietà dell’Arca Capitanata di Foggia, occupate abusivamente da altrettanti nuclei familiari.
Le azioni operative volte al rilascio coattivo dei predetti immobili, sono state assicurate da un dispositivo previsto con ordinanza del Questore di Foggia, che ha visto coinvolto oltre a personale della Polizia di Stato, anche Carabinieri,  Guardia di Finanza e Polizia Locale. Presenti alle operazioni anche i Vigili del Fuoco e personale del 118. La pianificazione delle attività è avvenuta in sede di Tavolo Tecnico svoltosi in seguito a consulti  avvenuti in sede di Riunioni Tecniche di Coordinamento, nonché di una cabina di regia che ha escluso eventuali vulnerabilità delle persone occupanti gli immobile. Le operazioni svolte hanno determinato la piena riammissione nel possesso delle unità abitative a favore dell’Ente proprietario che ha provveduto a murarne gli accessi in vista di una prossima assegnazione agli aventi diritto.
L’attività svolta ha determinato il ripristino della legalità nelle dinamiche di assegnazione degli alloggi popolari in quel comune la cui occupazione abusiva perdurava indisturbata da diversi anni, senza significative azioni di contrasto esercitate nel passato, in un contesto fortemente condizionato dalla presenza di sodali a circuiti malavitosi di particolare profilo criminale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: