Finisce pari allo Zaccheria contro la Vibonese. Finale in 10 per il rosso a Dell’Agnello

Foggia-Vibonese termina 0-0. Un palo e poche altre occasioni nel corso dei 90 minuti. Quinta partita consecutiva senza vittoria dei rossoneri.

Allo Zaccheria, nel turno infrasettimanale valido per la ventottesima giornata di Lega Pro girone C, il Foggia ospita la Vibonese. I rossoneri sono reduci dalla cocente sconfitta nel derby e cercano di tornare alla vittoria dopo quattro gare senza vittoria e senza gol segnati. Marchionni ripropone il consueto 3-5-2, ma con alcune sorprese di formazione: in mediana spazio a Morrone, sulla sinistra Agostinone soffia il posto a Di Jenno. Questi gli 11 titolari per il Foggia: Fumagalli; Anelli, Gavazzi, Del Prete; Kalombo, Garofalo, Morrone, Rocca, Agostinone; Curcio; D’Andrea. Anche la Vibonese non attraversa un momento positivo: l’ultima vittoria risale a 13 giornate fa.

Il Foggia parte meglio cercando di imporre il proprio gioco e al 5′ Del Prete effettua un traversone tagliato che impensierisce la difesa ospite ma non trova la spizzata di nessun compagno di squadra. Sempre Del Prete, al 7′, cerca una conclusione dalla distanza ma la palla termina fuori. Al 22′ Rocca innesca Curcio che con un tiro rasoterra sfiora il palo, complice una deviazione avversaria. Sei minuti dopo Garofalo riceve un cross di Agostinone e al volo fa venire i brividi a Marson: la sfera si spegne di pochissimo oltre il palo. Al 43′ D’Andrea cerca l’incornata di testa, ma la sua conclusione è abbastanza debole. Dopo un minuto di recupero Foggia e Vibonese tornano negli spogliatoi col parziale sullo 0-0.

Ad inizio ripresa Marchionni sostituisce Garofalo e Agostinone con Dell’Agnello e Cardamone. Al 51′ Cau, vice di Marchionni, è costretto a rientrare negli spogliatoi per eccessive proteste che costringono il direttore di gara ad espellerlo. Anche Rocca abbandona il terreno di gioco prematuramente per infortunio. Al 62′ solito copione: Del Prete crossa, D’Andrea gira di testa e il pallone finisce fuori. Al 66′ Marson neutralizza con volo plastico un tiro potente di Curcio. Al 72′ solo il palo nega la gioia del gol al numero 10 rossonero, autore di una punizione quasi perfetta. Al 93′ Dell’Agnello si rende protagonista di un fallo di reazione, grande ingenuità, che l’arbitro sanziona con l’espulsione. La gara termina, dopo cinque minuti di recupero, 0-0. 

Una risposta a "Finisce pari allo Zaccheria contro la Vibonese. Finale in 10 per il rosso a Dell’Agnello"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: