Rocca decide, Fumagalli salva. Tre punti d’oro per i satanelli

Il tour de force del Foggia oggi giunge al termine, in quanto con la Viterbese si chiude un ciclo di gare disputate a distanza di pochissimi giorni l’una dall’altra. L’avversario odierno è uno dei fanalini di coda della classifica del girone C, con soli 7 punti guadagnati dall’inizio del campionato. La squadra di Marchionni cerca una vittoria che manca da tre giornate e si schiera con il solito 3-5-2. Tra gli interpreti spiccano le assenze di Curcio, squalificato, Germinio, infortunato, e Del Prete, non convoncato per motivi disciplinari. La Viterbese si schiera a specchio rispetto ai rossoneri, con lo stesso modulo tattico. Tra le due squadre solo due precedenti in campionato, entrambi risalenti alla stagione 2003/2004 ed entrambi terminati con un pareggio. Prima del fischio d’inizio i calciatori osservano un minuto di silenzio per la scomparsa di Maradona.

PRIMO TEMPO. È il Foggia a muovere il primo pallone della partita, ma è la Viterbese a proporsi nei primi minuti nella metà campo avversaria, conquistando al 2′ un calcio di punizione dal limite dell’area. Bensaja si presenta sul punto di battuta e spedisce la sfera di poco sopra la traversa. Col passare dei minuti, il Foggia prende le redini del gioco, arriva più volte al cross e conquista vari calci d’angolo, ma non riesce a creare occasioni pericolose. Al 23′ D’Andrea provo il tiro da fuori area, ma la conclusione è molto debole e termina a lato. Due minuti più tardi la Viterbese si affaccia nell’area rossonera e Fumagalli blocca agevolmente il colpo di testa di Falbo e, pochi secondi dopo, un tiro di Tounkara. Al 35′ Di Jenno conquista un calcio di punizione, ma Rocca sbaglia la misura del cross, che termina direttamente sul fondo. Al 45′ il centrocampista rossonero effettua il primo tiro nello specchio per il Foggia, ma Daga non ha problemi nel bloccare il pallone. Dopo due minuti di recupero termina un primo tempo noiosissimo che non ha registrato nessuna occasione da gol.

SECONDO TEMPO. La seconda metà di gara inizia con gli stessi 22 calciatori della prima frazione. Al 52′ Gavazzi spinge con un tap-in il pallone oltre la linea di porta dei padroni di casa, ma l’esultanza viene subito interrotta dalla segnalazione di fuorigioco dell’assistente. Al 57′ grande spunto di Rocca che, con una conclusione dal limite dell’area, colpisce il palo facendo venire i brividi a Daga. Al 63′ il portiere della Viterbese si supera respingendo un colpo di testa di Anelli, ma il pallone giunge a Galeotafiore che viene atterrato da un difensore avversario. Dal dischetto parte Rocca e spedisce la sfera all’angolino basso destro, portando il punteggio sullo 0-1. Al 72′ Fumagalli respinge un buon tiro effettuato da Simonelli. Un minuto dopo è nuovamente il portiere rossonero a rendersi protagonista con un’ottima parata su una conclusione di prima intenzione di Falbo. Al 77′ ghiotta occasione per i padroni di casa: da due passi e con la porta sguarnita Baschirotto spedisce clamorosamente il pallone in curva. All’87’ Simonelli cerca il gol con un tiro al volo, ma il pallone termina alto. Al 93′ ultimo squillo della gara: Ferrani, tutto solo, spedisce sopra la traversa. Il Foggia conquista tre punti fondamentali per la classifica, al termine di una partita con più calci che calcio e che ha suscitato pochissime emozioni, soprattutto nel primo tempo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...